Cronaca / Nera

Commenta Stampa

L'episodio sarebbe avvenuto a Marcianise nella Ecosystem

Marcianise come Gomorra, ragazzini su autocompattatori

I dipendenti minacciati: "Comprate giubbotti antiproiettile"

.

Marcianise come Gomorra, ragazzini su autocompattatori
04/02/2011, 13:02

NAPOLI - Le immagini che vedete scorrere sono tratte da Gomorra, il film ispirato alla camorra casertana. Sono eloquenti per descrivere quello che è successo a Marcianise, in provincia di Caserta: secondo quanto riferisce "Il Mattino", nove dipendenti di una ditta impegnata nel servizio di raccolta hanno denunciato alla olizia che il 26 gennaio, recatisi a prendere servizio, non hanno trovato i camion in deposito.

I mezzi erano gia' in circolazione, con al volante una pattuglia di ''abusivi'' composta anche da ragazzini. Proprio come nel film di Matteo Garrone, dove i minorenni erano assoldati per trasportare quintali di rifiuti tossici, reclutati al momento, pagati per sostituire gli autisti che si rifiutavano di correre quel pericolo. In questo caso, però, parliamo di compattatori utilizzati per la raccolta della normale immondizia nelle strade: la vicenda si inquadrerebbe nelle tese relazioni sindacali tra la ditta Ecosystem e i suoi dipendenti. Vicenda, chiaramente, in odore di camorra: i lavoratori sarebbero stati zittiti con minacce veramente poco velate dal padre del titolare dell'azienda che, affermando di avere agganci nella malavita organizzata, consigliava loro di cominciare a girare col giubbotto antiproiettile.

Sulla vicenda sta indagando la polizia che, secondo quanto riferito dal quotidiano, ha gia' identificato i giovanissimi finiti alla guida dei camion. La Ecosystem, in passato raggiunta da procedura interdittiva, ha ottenuto il nulla osta antimafia in seguito a un ricorso al Tar: cio' le ha permesso di rientrare a dicembre nell'appalto per la raccolta dei rifiuti a Marcianise, da cui era stata estromessa in un primo momento.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©