Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A 24 ore dall’incidente del peschereccio “Giovanni Padre”

Marinai dispersi, i colleghi : “cercateli in fretta”


Marinai dispersi, i colleghi : “cercateli in fretta”
12/08/2011, 14:08

ERCOLANO- “Alle risultanze dei primi interrogatori e delle deposizioni rese dai testimoni della tragedia, ha proceduto all’arresto per ‘naufragio’ ed “omicidio colposo plurimo di S.M., 3° Ufficiale di Coperta e di M.S., timoniere e vedetta, entrambi di guardia in plancia sul Jolly Grigio al momento della collisione”.Con questa breve nota  la Guardia Costiera di Napoli ha annunciato l’arresto di due dei responsabili dell’incidente che ha affondato il “Giovanni Padre” a 5 miglia da Ischia. Continuano intanto senza sosta le ricerche  per ritrovare i due marinai dispersi, Vincenzo e Alfonso Guida, padre e figlio, di Ercolano. Questa mattina una ventina di pescatori amici dei Guida, che hanno le imbarcazioni nel porto di Granatello di Portici hanno raggiunto il  Municipio di Ercolano, tra loro  anche Paolo, uno dei primi soccorritori che ha tratto in salvo Vincenzo Birra, 33enne, capobarca anch'egli di Ercolano che ieri mattina era sul 'Giovanni Padre'. Accolti dal sindaco Vincenzo Strazzullo i marinai hanno parlato della tragedia  lamentando che si poteva evitare in quanto è da tempo che chiedono più sicurezza in mare. ''Il mare e' la nostra vita e chiediamo che per noi ci siano piu' tutele - racconta un giovane marinaio - Paghiamo il gasolio, abbiamo spese da affrontare per dar da mangiare alle nostre famiglie''. Inoltre chiedono  che : al più presto le istituzioni autorizzino la discesa in mare di un macchinario dotato di ogni strumento per scandagliare il fondo marino” per ritrovare al più presto padre e figlio scomparsi”. A questa richiesta fa eco anche Strazzullo, che  sta valutando l’eventualità di annullare i festeggiamenti civili in programma il 15 agosto in onore della Madonna Assunta: ''Che si faccia tutto il possibile. Il mare era la loro vita''.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©