Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In fase di risoluzione omicidio avvenuto a Canosa di Puglia

Marocchina uccisa: arrestato il convivente

L'uomo è stato scoperto con gli abiti sporchi di sangue

Marocchina uccisa: arrestato il convivente
30/04/2011, 19:04

E’ stata uccisa l’altra notte, freddata da 9 colpi di pistola esplosi da distanza ravvicinata. Per l’omicidio di Lakbira El Hayi, la marocchina di 40 anni, assassinata a Canosa di Puglia, è stato arrestato Cosimo Damiano Pastore. Il convivente della donna aveva raccontato agli agenti che un uomo si era presentato sulla soglia della loro abitazione e aveva sparato alla donna. Ma le cose non sono andate così. Quando infatti gli investigatori si sono recati presso la casa della marocchina, l’uomo aveva gli abiti sporchi di sangue. Non il primo caso per Cosimo Damiano Pastore. Il pugliese, quindici anni fa, aveva ucciso la moglie e, trascorsi dieci anni nel manicomio di Aversa, era stato rilasciato perché ritenuto non più socialmente pericoloso. Probabilmente la donna, dopo aver scoperto il passato di Pastore, lo avrebbe lasciato, e questo avrebbe scatenato nell’uomo la furia omicida.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©