Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si tratta di omicidio, lo confermano gli inquirenti

Marocchino trovato morto in un centro commerciale

L'arma del delitto è stata ritrovata a pochi metri dal corpo

Marocchino trovato morto in un centro commerciale
03/06/2011, 16:06

Si tratta di un omicidio quello avvenuto nel centro commerciale di Prato. Un uomo di origini marocchine, quarantacinquenne è stato ritrovato privo di vita sul tetto del posteggio di Pratilia. I Carabinieri che stanno lavorando al caso hanno riferito che il cadavere aveva delle profonde ferite al volto, in particolare all’occhio sinistro e alla nuca. Si sospetta che prima dell’uccisione la vittima,Abdel Kebir questo il suo nome, abbia avuto una violenta colluttazione con il suo assassino e a farlo pensare sono state le tracce di sangue ritrovate una decina di metri dal cadavere. Sangue che al momento del ritrovamento risultavano essere ancora fresche e quindi risalenti a qualche ora prima. Gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi compresa quella che l’omicidio sia avvenuto altrove. Il cadavere sarebbe stato trasportato sul luogo del ritrovamento solo in un secondo momento. Questa strada sembra confermata dai segni di trascinamento e una patina di catrame rinvenuta sul cadavere. Ritrovata anche la possibile arma del delitto: un punteruolo che giaceva a cinque metri dal cadavere.
Il corpo è stato ritrovato la mattina presto da un operaio che stava attaccando dei manifesti.
Gli inquirenti grazie alla sua identità sono riusciti a risalire al permesso di soggiorno che Kebir aveva rilasciato in provincia di Ferrara dove aveva la residenza qualche anno fa. Ancora sconosciuta l’attività dell’uomo. Ulteriori chiarimenti potranno esserci inseguito all’autopsia che verrà effettuata nella mattinata di domenica.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©