Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Marocchino uccide figli e tenta suicidio, migliorano le sue condizioni


Marocchino uccide figli e tenta suicidio, migliorano le sue condizioni
07/11/2012, 10:32

UMBERTIDE - E' ancora ricoverato ma non piu' in pericolo di vita, Mustafa Hajjiji, il marocchino 44enne arrestato per il duplice omicidio dei figli di 8 e 12 anni avvenuto ieri sera ad Umbertide, in provincia di Perugia. L'uomo e' piantonato dai carabinieri.

I militari hanno continuato le indagini per tutta la notte. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l'uomo sarebbe partito ieri sera, intorno alle 22, da Citta' di Castello per recarsi ad Umbertide nell'appartamento dove da pochi giorni viveva la moglie 34enne con i figli.

La donna in quel momento era al lavoro in un ristorante della zona come cameriera. Il 44enne, un operaio edile, si sarebbe fatto aprire la porta dai figli e li avrebbe poi colpiti a morte con un coltello. Con la stessa arma si sarebbe ferito alla gola. 

L'uomo, un nordafricano, si era da poco separato dalla moglie. La donna aveva chiesto proprio ieri mattina in Comune la residenza dove sono stati uccisi in serata i due figli. 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©