Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Maroni: "Giorno da incorniciare nella lotta alla 'ndrangheta"


Maroni: 'Giorno da incorniciare nella lotta alla 'ndrangheta'
13/03/2009, 11:03

"Oggi e' una giornata da incorniciare nella lotta alla criminalita' organizzata'', ha commentato il Ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Che poi ha aggiunto: "con gli arresti di Giovanni Strangio e Francesco Romeo ad opera dello Sco e della Squadra mobile di Reggio Calabria, e di Antonino Lo Nigro da parte dei Carabinieri di Bagheria, sono stati inferti due durissimi colpi alla 'ndrangheta e alla mafia".
Però queste dichiarazioni fanno a pugni con le leggi, che il governo ha proposto e la Lega Nord ha votato, che hanno causato la desertificazione dei Pubblici Ministeri nelle Procure (a Gela e a Caltanissetta non ci sono PM, a parte il Procuratore Capo, nelle sezioni minorili, e altre 20 Procure almeno hanno vuoti nell'ordine del 50%, ndr) e che prevedono il taglio di 40 mila esponenti delle forze dell'ordine dei prossimi 3 anni.
Nel frattempo si sono avviate le procedure burocratiche per l'estradizione in Italia di Giovanni Strangio e Francesco Romeo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©