Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Condannati dal Tribunale Civile di Roma

Marta Russo: i suoi assassini pagheranno 1 milione di risarcimento


Marta Russo: i suoi assassini pagheranno 1 milione di risarcimento
06/05/2011, 11:05

ROMA - E' stato uno dei processi più enigmatici: quello per l'omicidio di Marta Russo, la studentessa universitaria che il 9 maggio 1997 venne colpita mortalmente alla testa da un proiettile di piccolo calibro mentre camminava all'interno della facoltà La Sapienza di Roma. Alla fine vennero condannati due ricercatori universitari, Giovanni Scattone e Salvatore Ferrario: il primo a 5 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio colposo, il secondo a 4 anni e due mesi per favoreggiamento.
Giovedì il Tribunale Civile di Roma ha condannato i due a risarcire i familiari della studentessa (i genitori e la sorella) con una cifra vicina al milione di euro, oltre a pagare le spese di giudizio. Invece nulla dovrà pagare l'università, che era stata citata a giudizio in quanto considerata dai familiari della vittima corresponsabile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©