Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Santoro replica inneggiando al diritto di cronaca

Masi: stop alle docufiction sui processi in corso


Masi: stop alle docufiction sui processi in corso
11/12/2009, 22:12

ROMA – Stop perentorio all’utilizzo, durante i programmi di approfondimento, di televoto e ‘docufiction’ inerenti le vicende giudiziarie all’ordine del giorno. E’ quanto ha scritto il direttore generale Rai, Pietro Masi, in una lettera inviata ai direttori di rete e testate. La notizia era stata già ‘annunciata’ da Michele Santoro, che nella serata di ieri, durante Annozero, accompagnava il lancio di alcune testimonianze rese da pentiti e interpretate da alcuni attori con un commento ironico: “Divertiamoci questa sera, che dalla prossima puntata dovremo rinunciare a queste ricostruzioni”.
Dall’ironico, però, Santoro è passato al seccato. In risposta alla lettera di Masi, infatti, ha replicato che “non ci sono leggi, sentenze o regolamenti di qualsivoglia autorità che impediscano di fare cronaca giudiziaria con l’uso di attori”. Per Santoro la questione non andrebbe risolta con una circolare, ma con una valutazione attenta da parte del Cda della Rai.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©