Cronaca / Rosa

Commenta Stampa

Tra il 2008 e il 2014 erano diminuiti di circa 10mila l'anno

Matrimoni in lieve aumento per la prima volta dal 2008


Matrimoni in lieve aumento per la prima volta dal 2008
14/11/2016, 16:50

Aumento di matrimoni in Italia, è la prima volta dal 2008.

Nel 2015 sono state celebrate 194.377 nozze in Italia, circa 4.600 in più rispetto l’anno precedente, a rendere noti questi dati è l’Istat il quale certifica che nel periodo tra il 2008-2014 i matrimoni sono diminuiti in media di 10mila l’anno.

La durata media del matrimonio al momento della separazione è di circa 17 anni. Negli ultimi vent’anni è raddoppiata la quota delle separazioni.

L’aumento dei matrimoni sembra rafforzarsi anche nel 2016.
I dati provvisori da gennaio-giugno 2016 mostrano 3.645 celebrazioni in più rispetto allo stesso periodo del 2015.

Gli incrementi maggiori si sono registrati in: Piemonte e Sicilia.
Al contrario: il Molise, la Puglia e l’Umbria le nozze continuano a diminuire.

E’ boom per il “divorzio breve”. L’introduzione di due normative in materia di separazioni e scioglimenti coniugali ha fatto registrare nel 2015 un consistente aumento del numero di divorzi.

La prima normativa è la legge n 132/2014 che pone l’obbiettivo di semplificare l’iter delle procedure di separazione e divorzio consensuali prevedendo la stipula di accordi extragiudiziali.

In applicazione a queste norme, nel 2015 si sono registrati presso gli Uffici di stato civile 27.040 divorzi e 17.668 separazioni.

La seconda variazione, entrata in vigore a metà 2015 è la legge sul “divorzio breve”, che ha accorciato drasticamente (da tre anni a sei mesi in caso di separazione consensuale) il periodo tra la separazione e il divorzio.

Commenta Stampa
di Monica Cima
Riproduzione riservata ©