Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La denuncia è partita dal ministero degli Esteri stesso

Maxi frode alla Farnesina: denunciati 29 consulenti esterni

Avrebbero percepito indennità fasulle per 1,6 mln

Maxi frode alla Farnesina: denunciati 29 consulenti esterni
16/03/2012, 10:03

ROMA – La storia è sempre la stessa e si ripete. Non che valga per tutti, ma aumenta il numero di persone, spesso di spiccato rilievo istituzionale o professionale, che decidono di truffare lo Stato. A finire sotto la lente d’ingrandimento della Guardia di Finanza questa volta è la Farnesina: 29 consulenti esterni al ministero degli Esteri sono accusati di aver percepito indennità di missione attraverso false autocertificazioni. A scoprirlo è stata la Guardia di Finanza Provinciale di Roma, che ha fatto venire alla luce questa maxi frode: si tratta di 1,6 mln di euro.
Immediata è stata la denuncia per i 29 consulenti in questione. L’indagine che li ha smascherati è frutto di un’operazione congiunta eseguita, negli ultimi mesi, dalla Farnesina e la Guardia di Finanza. A far partire l’inchiesta, infatti, è stata la Farnesina stessa che aveva individuato irregolarità nelle dichiarazioni sulla residenza da parte di esperti, non appartenenti al ministero degli Esteri, nel settore della cooperazione allo sviluppo, chiedendo il supporto investigativo della Guardia di Finanza.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©