Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intervento dei carabinieri per sedare lo scontro

Maxi rissa a Boscoreale, otto fermi

Scontro tra due nuclei familiari

.

Maxi rissa a Boscoreale, otto fermi
04/10/2011, 14:10

BOSCOREALE - Due famiglie in manette per una maxi rissa. E’ stato necessario l’intervento dei carabinieri in via Passanti Scafati di Boscoreale, per sedare uno scontro tra otto persone, tutte della città vesuviana. Il personale della stazione di Torre Annunziata ha così tratto in arresto per rissa aggravata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, otto persone appartenenti a due nuclei familiari: Leo Ciro, nato a Torre Annunziata il 14.03.1951; la moglie Longobardi Elena, nata a Boscoreale il 02.09.1961, e i figli, Nunzia, Giuseppina e Raffaele, rispettivamente di 24, 21 e 26 anni. Oltre a Cirillo Maria, nata a Pompei il 21.12.1987 (moglie di Leo Raffaele) e i suoi genitori, Cirillo Andrea, nato a Boscoreale il 23.05.1963 e Albano Fortunata, nata a Pompei il 11.04.1970. Nella circostanza, due militari effettivi alla Stazione di Boscoreale, intervenuti per sedare la rissa inizialmente scaturita per futili motivi tra Leo Ciro e Leo Raffaele, a cui poi hanno preso parte i restanti familiari, hanno riportato lesioni personali guaribili rispettivamente in  tre giorni. Anche gli arrestati ricorrevano alle cure mediche riportando tra i due e cinque giorni di prognosi. Dopo i rilievi foto dattiloscopici, i fermati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia boschese.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©