Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Maxi sequestro di fuochi pirotecnici nel napoletano


Maxi sequestro di fuochi pirotecnici nel napoletano
29/12/2009, 14:12


AGEROLA -  Nella giornata di ieri, gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Napoli, hanno proceduto al sequestro di circa 100 kg. di prodotti pirotecnici di produzione cinese. I poliziotti hanno agito nell’ambito di una più vasta operazione per il controllo delle attività di libera vendita dei cosiddetti fuochi artificiali, in atto già da diversi giorni sul territorio di tutta la provincia di Napoli.
Gli agenti, nel corso di un controllo presso una locale rivendita, oltre ai fuochi declassificati ed in libera vendita esposti all’interno del negozio, hanno rinvenuto, nel retrobottega, dei prodotti pirotecnici di fabbricazione cinese di IV e V categoria per i quali l’esercente non deteneva le apposite licenze prefettizie.
L’esercente di fatto, subito denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per commercio abusivo di materiale esplodente, è risultato non essere il titolare della licenza di esercizio, intestata invece alla moglie ignara dell’acquisto dei prodotti sequestrati secondo quanto dallo stesso dichiarato.
A Castellammare invece, sempre nella giornata di ieri,, gli agenti del Commissariato P.S. Castellammare di Stabia, hanno proceduto al sequestro di prodotti esplodenti in libera vendita. Il sequestro e la conseguente contestazione della violazione delle leggi amministrative per esercizio abusivo della vendita di materiale esplodente, sono avvenute in Piazza Matteotti dove due uomini sono stati per l’appunto sorpresi a vendere liberamente i prodotti destinati ai festeggiamenti di fine anno privi di apposita autorizzazione. Tutto il materiale sequestrato, appena ottenuta il nulla osta dalla competente Autorità amministrativa, verrà immediatamente distrutto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©