Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’accusa è di concorso in concussione

Mazzette da 2000 euro: arrestati 2 ispettori Agenzia Entrate


Mazzette da 2000 euro: arrestati 2 ispettori Agenzia Entrate
06/07/2012, 16:07

ROMA - Hanno preso una “mazzetta” di duemila euro per aggiustare un verbale nel corso di un controllo ad un commerciante e per questo due ispettori dell’agenzia delle entrate di Roma sono finiti in manette. In carcere per concorso in concussione sono finiti Tommaso De Napoli, di 59 anni, e Lina Antonini, di 53. Per quest’ultima il gip del tribunale di Roma, Maria Agrimi, ha concesso gli arresti domiciliari. L’inchiesta coordinata dal pubblico ministero Paolo Ielo, della procura di Roma, è partita tre mesi fa, a seguito della denuncia presentata da un commerciante romano titolare di due negozi di fiori. Nelle abitazioni dei due, ritenuti, come emerge da intercettazioni, interlocutori per altri fatti analoghi, sono stati trovati 103 mila euro. Come se non bastasse, ulteriori riscontri sono emersi anche da una serie di intercettazioni telefoniche e ambientali, dalle quali emerge la disponibilità dei due ispettori ad agire per analoghe iniziative. Da qui la richiesta di emissione delle ordinanze di custodia cautelare.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©