Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mazzette per evitare controlli nei club: arrestati due poliziotti

Bastavano 150 euro per garatire la tranquillità alle serate

Mazzette per evitare controlli nei club: arrestati due poliziotti
08/07/2011, 10:07

SIRACUSA - Bastava versare 150 euro per garantire a organizzatori di eventi e serate di club e discoteche, la presenza di agenti della polizia durante la serata e quindi un tranquillo svolgimento dell’evento, evitando, in tal modo, eventuali controlli. La somma di denaro pagata dagli organizzatori rappresentava una sorta di “assicurazione” sul tranquillo svolgimento della serata. Senza tale versamento l’evento sarebbe stato bloccato attraverso un possibile controllo amministrativo da parte dell’autorità preposta. Sono stati, perciò, arrestati due poliziotti siracusani che dovranno rispondere dell’accusa di concussione. Gli agenti facevano leva sulla “propria qualifica funzionale”, spiegano i magistrati. Le indagini, partite a seguito di segnalazioni alla polizia, si sono avvalse delle dichiarazioni degli organizzatori di serate che hanno ammesso le vessazioni subite, "con atteggiamento oltremodo prevaricatorio da parte degli indagati", scrivono gli uffici della procura, "il proprio stato di soggezione a causa del ruolo e funzione ricoperti da Rotondo e Sinatra - poliziotti tra noti in citta' - nonche' il timore di possibili ritorsioni con gravissimi danni di natura economica e di immagine". L'azione investigativa, spiegano i magistrati, "al di la' delle valutazioni delle singole posizioni processuali, ha consentito di arginare la piaga relativa al fenomeno del ruolo dei 'buttafuori' svolto da personale appartenente alle forze dell'ordine".

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©