Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sindacati all’attacco per la pubblicità ingannevole

McDonald: una bufala targata lavoro


.

McDonald: una bufala targata lavoro
08/01/2013, 11:45

NAPOLI - Bufale, bufale, nient’altro che bufale: affermazioni durissime e gravissime quelle della Cgil che attraverso i media nazionali ha evidenziato l’inganno che giace al fondo della nuova campagna pubblicitaria della più estesa e ricca multinazionale alimentare del pianeta. Sotto accusa la pubblicizzazione delle 3mila assunzioni per il 2013 in un comparto che, nonostante la notorietà, è in caduta libera. Ma se in Italia McDonald “nasconde la precarietà” come sottolinea il sindacato, a Napoli ed in Campania la crisi è ancora più nera, specie se si considera il periodo di crisi e i tanti punti del fast food più famoso al mondo che in città hanno chiuso i battenti. Intanto però anche a Napoli è partita la corsa ad accaparrarsi qualcuno dei 3mila posti messi in palio da un’azienda prestigiosa che però non fa i conti con la realtà di un settore nel quale la troppa flessibilità ha portato alla fame i lavoratori di categoria. Intanto dalla Multinazionale arrivano le smentite su quanto sottolineato dal sindacato. Parola d’ordine “part time”, e la colpa, ovviamente, è del rigido sistema contrattuale tricolore che non ammette deroghe. Come dire: come la giri e come la volti, la colpa dei nostri guai è sempre la nostra. 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©