Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Medici napoletani denunciano immigrata, Iervolino: "Vergognoso"


Medici napoletani denunciano immigrata, Iervolino: 'Vergognoso'
01/04/2009, 13:04

"Vivissimo sdegno" è stato espresso dal sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, e dagli assessori Valeria Valente, Enrica Amaturo e Gioia Rispoli per "l'incredibile episodio" accaduto all'ospedale Fatebenefratelli, dove un'immigrata della Costa d'Avorio si è recata per partorire ed è stata segnalata alla polizia come clandestina. "E' gravissimo e illegittimo applicare una legge non ancora in vigore e che è poco definire inumana, incostituzionale e contraria alla Convezione Onu per i diritti dei minori. Desta viva meraviglia che questo gravissimo episodio sia avvenuto a Napoli, città nella quale la cultura del rispetto della maternità e dei diritti dei bambini è profondamente radicata, e per di più in un ospedale gestito da cattolici - hanno commentato il sindaco e le tre componenti della Giunta comunale, annunciando di volersi accollare l'impegno di "tutelare i diritti del bambino e della giovane mamma ed accertare le responsabilità di questo gravissimo episodio".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©