Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il finto invalido partecipava a balli e guidava l'auto

Medico diagnostica falsa patologia a un mafioso, arrestato


Medico diagnostica falsa patologia a un mafioso, arrestato
07/12/2010, 10:12

BOLOGNA - Un medico di 52 anni è stato arrestato dalla polizia di Bologna e posto ai domiciliari. L'accusa per Mauro Menarini è di aver redatto per circa 10 anni falsi certificati medici.
Addirittura a un mafioso aveva diagnosticato una grave patologia che rende tetraplegici con un'invalidità al 100%. Il falso invalido si è suicidato a gennaio all'età di 42 anni. La polizia ha scoperto che Silvio B., 42 anni, conduceva una vita normalissima, partecipava a balli di gruppo, camminava, aveva una normale vita sessuale e guidava anche l'auto.
Il medico era direttore sanitario del Centro di riabilitazione di Montecatone (Imola), ora responsabile del Dipartimento medicina riabilitativa e Unità spinale della struttura. Le false dichiarazioni per il mafioso, che Menarini chiamava in confidenza "Silviuccio", venivano fatte in cambio di alcuni favori.
Il 52enne è accusato di false attestazioni in certificati medici destinati alla Sorveglianza, per far ottenere i domiciliari e truffa a un ente pubblico. Silvio B. era ritenuto affiliato al clan Ferone ed è stato condannato in Corte d'Assise a Catania per associazione a delinquere di stampo mafioso con fine della pena nel 2023.
Il medico avrebbe quindi attraverso diversi certificati attestato la patologia di siringomielia dorsale per fargli ottenere il ricovero nella struttura e i domiciliari nel 2006. L'autopsia ha confermato che l'uomo era in buone condizioni di salute e per nulla invalido.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©