Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Meeting delle Acli del Sud a Telese: si discute di lavoro e turismo sociale


Meeting delle Acli del Sud a Telese: si discute di lavoro e turismo sociale
15/09/2011, 12:09

TELESE TERME  (BENEVENTO) - Continua il meeting delle Acli delle regioni del sud Italia presso le terme di Telese per discutere sul tema “Risorsa Mezzogiorno: il bello e il buono del Sud”. Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ha confermato nelle scorse ore la sua presenza all’evento per salutare gli aclisti ed i loro ospiti ed intervenire nel dibattito sul futuro del Mezzogiorno italiano. Per sabato è prevista anche la presenza del sottosegretario del Governo all’Economia Gianfranco Miccichè. Intanto domani, alle 10.30, nella sala Goccioloni, spazio al dibattito “Nuove forme di intermediazione nel mercato del lavoro” con la presenza dell’eurodeputato Clemente Mastella, dei deputati Pasquale Viespoli e Luigi Bobba, del consigliere regionale Luca Colasanto, del responsabile Lavoro delle Acli nazionali Maurizio Drezzadore, di Marco Calvetto del Patronato Acli nazionale oltre che di alcuni dirigenti di Italia Lavoro. Modererà gli interventi il segretario generale delle Acli Roberto Oliva. A partire dalle 18, si discuterà della “chiave sociale del turismo termale” con l’introduzione del presidente nazionale del Centro Turistico Acli Pino Vitale e gli interventi del sottosegretario all’Ambiente Giampiero Catone, dell’onorevole Nunzia De Girolamo, del presidente presidente nazionale di Federterme Costanzo Iannotti Pecci, del giornalista Puccio Corona, il presidente nazionale FITUS Benito Perli, la vicepresidente dei termalisti di Ischia Stefania Capaldo, il segretario nazionale FAP Pasquale Orlando, l’assessore alle Politiche Sociali Comune di Napoli Sergio D’Angelo e l’onorevole Gugliemo Vaccaro. Modera il convegno il capo redattore centrale del Corriere del Mezzogiorno Carmine Festa. Concluderà i lavori l’assessore regionale al Turismo Giuseppe De Mita. “La nostra idea – spiega Pino Vitale, presidente del Centro Turistico Acli e ideatore del convegno – è quello di cercare un’integrazione trai le cure accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e le cure di Benessere-Termale altamente specializzate per un target più esclusivo. Il nostro intento continua Pino Vitale – è quello di unire i due target, cercando di avvicinare quello più esclusivo a quello accreditato; nonché tentare di creare una filiera turistica termale di tutta la Campania. Per tutto il meeting sarà possibile partecipare a degustazioni continuative della cucina tradizionale. Un'occasione imperdibile per poter assaggiare i migliori prodotti dei vitigni nostrani ed imparare i principi che stanno alla base di un buon connubio cibo – bevanda con degustazioni guidate.”
Per il presidente nazionale della Fap Acli Pasquale Orlando, “è il momento di una nuova stagione di consapevolezza che faccia sentire alle popolazioni del Mezzogiorno le relazioni sociali, i prodotti e le risorse naturali e culturali come proprie, un volano di una nuova stagione di sviluppo e occupazione ed un elemento indispensabile per la qualità della vita.” Secondo Orlando “nella concorrenza acerrima sull’agroalimentare e sul turismo è necessario dotare il Mezzogiorno di un supplemento d’anima, far pesare cioè nella competizione territoriale il senso della sfida collettiva con uno sguardo aperto all’innovazione. La nostra idea è agire sulla macroregione mezzogiorno coinvolgendo con informazione, formazione, tutela e promozione la società civile, i soggetti economici, gli enti locali in una rete virtuosa più forte capace di produrre sviluppo e occupazione.
Vogliamo costruire il valore aggiunto del capitale sociale meridionale a partire dalle risorse territoriali. La risorsa mezzogiorno è capitale umano, territorio e legami sociali. Per questo – conclude Orlando - abbiamo organizzato il nostro meeting, a cui stanno partecipando rappresentanti di organizzazioni professionali agricole, enti del turismo sociale, cooperative di inserimento lavorativo, associazioni di consumatori, federazioni dei pensionati, gruppi di tutela ambientale, personaggi del mondo della politica, della cultura, della ricerca, dell’università, dello sport, della comunicazione.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©