Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riflettori puntati sulla caserma Clementi

Melania, da due mesi indaga anche la procura militare


Melania, da due mesi indaga anche la procura militare
05/08/2011, 21:08

ROMA - Da due mesi, ormai, la procura militare di Roma ha avviato un'inchiesta, sulla caserma "Clementi" di Ascoli Piceno, dove istruiva reclute femminili il caporal maggiore dell'Esercito, Salvatore Parolisi unico indagato per l'omicidio della moglie Melania Rea. Sono già diversi i testimoni ascoltati ed i documenti  messi agli atti dagli inquirenti. Al momento, non ci sono indagati. Il reato ipotizzato è di "minaccia a un inferiore per costringerlo a fare un atto contrario ai propri doveri". Intanto Parolisi rimane in carcere a Teramo, anche se i suoi difensori hanno predisposto un'istanza per la richiesta di revoca della misura cautelare a carico del loro assistito che, al massimo entro lunedì, depositeranno al Tribunale del riesame dell'Aquila. Una richiesta analoga era già stata presentata al Riesame di Ancona, dopo la prima ordinanza di custodia per Parolisi firmata dal gip di Ascoli Piceno Calvaresi ed eseguita il 19 luglio scorso.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©