Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Melito, tenta di fuggire ma provoca incidente: arrestato


Melito, tenta di fuggire ma provoca incidente: arrestato
17/03/2011, 13:03

Ieri  pomeriggio, a Melito, i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno tratto in arresto Radosavljevic Danijel, serbo, 36enne, domiciliato nel campo nomadi sulla circumvallazione esterna, già noto alle forze dell'ordine. Al predetto e’ stato dato l’alt per controlli mentre percorreva con fare sospetto via Gerusalemme Liberata, nel rione dei fiori, a bordo di una audi. Ottemperando all’alt che gli era stato intimato si e’ dato alla fuga. Nel corso del conseguente inseguimento i carabinieri sono riusciti a bloccarlo temporanaemente nel centro abitato di Melito di Napoli ma l’uomo ha ripreso la marcia dopo aver tentato di investire un appuntato finendo definitivamente la corsa contro un guardrail. Dopo l’urto l’auto del fuggitivo si e’ incendiata e Radosavljevic e’ rimasto bloccato nell’abitacolo privo di sensi venendo tratto in salvo, con non pochi rischi, dagli stessi militari dell’arma che lo inseguivano. Il 36enne e 2 appuntati sono stati medicati all'ospedale San Giovanni Bosco: il 36enne ha riportato “contusioni, ecchimosi e ustioni di I e II grado al volto, dispnea da fumi” guaribili in 7 giorni mentre i 2 militari dell’arma “distorsione del ginocchio destro, trauma contusivo del rachide cervicale, sospetta lesione ossea al polso destro, dispnea da fumi, eritema alle mani da ustione di I grado” e per “contusione alle braccia e mani, dispnea da fumi e stato ansioso reattivo” guaribili in 25 e 6 giorni. I successivi accertamenti hanno portato allo scoperto il motivo della fuga: Radosavljevic guidava con patente e assicurazione falsi. Il nomade è stato quindi arrestato, ed e’ stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©