Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La nuova rivoluzione del telegiornare di La 7

Mentana preparara la sfida ai grandi Tg Rai e Mediaset


Mentana preparara la sfida ai grandi Tg Rai e Mediaset
27/08/2010, 18:08

ROMA - Non perde tempo Enrico Mentana e, da pochissimo nominato direttore del nuovo telegiornale di La 7, pensa subito in grande ed introduce alcune importanti novità per tentare di far passare la sua "creatura" da semplice alternativa di nicchia a vera e propria concerrente.
La nuova alchimia del Tg presentata a Roma e riportata con dovizia di particolari anche su Affaritaliani.it parte con il "morning news"; edizione delle 6:30 che non supererà i 10 minuti di durata e che verrà aggiornato di continuo fino alle 6:45.
Poi rassegna stampa alle ore 7 e Paolo Sottocorona con il suo meteo. Il primo tg completo andrà in onda a partire dalle 7:30 e, 20 minuti più tardi, sarà come di consueto "Omnibus" a riempire il palinsesto. E proprio tale programma, precisa Mentana, dovrà presto divenire  "il programma d'informazione della mattina. Perché siamo convinti che possa affermarsi sui programmi proposti dalle altre reti".
Alle 10 la palla resta ad Antonello Piroso ed alla sua interessante e seguita striscia informativa "(Ah)I Piroso". Novità interessante sempre confermata anche da Affaritaliani sarà lo spostamento di un'ora (dalle 12:30 alle 13:30) dell'edizione meridiana del telegiornale. Come spiega il nuovo direttore, lo spostamente si è reso  "necessario per intercettare quella fascia di popolazione 'attiva' che alle 12.30 non ha certo il tempo di mettersi davanti alla tv per vedere il tg. La nostra intenzione è infatti quella di confermare il gradimento dei nostri spettatori ma anche di conquistarne di nuovi".
Dal 20 settembre in poi, invece, Tiziana Panella ed Armando Sommajuolo condurranno il magazine di cronaca ed approfondimento "Life" per favorire un'operazione che, a detta dello stesso Mentana, è da definirsi di "auto-traino". L'ex anchorman del Tg5 ha infatti spiegato:"Lo abbiamo pensato come un programma che precede e lancia il tg, offrendo tutte quelle notizie di costume, salute, utilità e cronaca che non troverebbero spazio nel telegiornale classico ma che, ad esempio nei quotidiani, fanno la vera polpa dell'informazione".
Una volta smorzate ed infine ammutolite voci riguardo nuovi, mirabilanti nuovi arrivi con un secco "non arriverà proprio nessuno, il tg lo faremo con i giornalisti che ci sono già", il neo direttore ha annunciato anche una nuova sigla. Maggior lunghezza e maggiore impatto sono gli obiettivi accostati ad un nuovo luogo bicolore verde e blu, difatti, caratterizzeranno fin da Lunedì il nuovo tg che sarà condotto, per l'edizione delle 20, proprio da Mentana.
In ultimo, per concludere in bellezza la ghiotta torta informativa di La 7, sempre dal 20 settembre ci sarà 
Alain Elkann con il suo settimanale culturale "Bookstore".
Ma le novità non finiscono con spostamenti orari e nuovi format. Grazie ad un accordo con youtube, infatti, il telegiornale delle 20 sarà visibile in diretta streming sul sito dedicato (tra l'altro del tutto rinnovato).
E se tutti questi forzi non serviranno a vincere sulla agguerritissima (e potente) concorrenza, ha detto ironico Mentana "possiamo sperare in un 'premio della critica". Scherzi a parte, il neodirettore ha concluso così la sua presentazione:"Sfide come queste si vincono restando in piedi nel ring, avendo la consapevolezza di esistere. Gli ascolti sono importanti, abbiamo migliorato le nostre performance nell'estate del 2010 rispetto allo stesso periodo del 2009 ma non sono di quelli ossessionati dal mezzo punto. Gli ascolti servono per sapere che sei in buona salute ma il lavoro vero è quello che si fa sui tempi lunghi".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

23/06/2010, 14:06

Mentana:"firmerò a luglio"