Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La Corte riunita da oltre 8 ore

Meredith: a mezzanotte la sentenza


Meredith: a mezzanotte la sentenza
04/12/2009, 19:12

PERUGIA - I familiari di Amanda Knox, Raffaele Sollecito e Meredith Kercher stanno attendendo la sentenza in tre diversi alberghi di Perugia. I giudici si sono ritirati in camera di consiglio dopo l’udienza di questa mattina. La sentenza è fissata per mezzanotte. 
A ripercorrere nelle carte tutte le fasi processuali, il presidente della corte, Giancarlo Massei (55 anni, da 4 alla guida della sezione penale del tribunale di Perugia), il giudice a latere Beatrice Cristiani (52 anni, romana), ed i 6 giudici popolari (tre uomini, di 35, 38 e 57 anni, il più giovane dei quali è un avvocato del capoluogo, ed altrettante donne, di 37, 43 e 51 anni, tutti residenti nel territorio di competenza del tribunale di Perugia).
I pm Giuliano Mignini e Manuela Comodi, l’accusa, hanno chiesto l’ergastolo per Raffaele Sollecito ed Amanda Knox. Le difese sperano nell’assoluzione. I legali della famiglia Kercher hanno quantificato in 25 milioni di euro il risarcimento per le parti civili, mentre quelli di Patrick Lumumba e della proprietaria della casa dove avvenne il delitto si sono riservati di quantificare l’entità del risarcimento in sede civile.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©