Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

MEREDITH E LE 3 VERITA': DOMANI E' IL GIORNO DI RUDY


MEREDITH E LE 3 VERITA': DOMANI E' IL GIORNO DI RUDY
06/12/2007, 16:12

C'e' attesa per l'arrivo di Rudy Hermann Guede. Il 21enne e' atterrato come previsto intorno alle 13 a Roma e su un cellulare della Polizia Penitenziaria, partito da Perugia intorno alle 9,30 ed in attesa nello scalo aereo della Capitale, sta per intraprendere il trasferimento al Carcere perugino di Capanne. Qui, dal 6 novembre scorso sono rinchiusi anche Amanda Knox e Raffaele Sollecito, coindagati per concorso in omicidio e violenza sessuale su Meredith Kercher. Domani mattina il cittadino della Costa d'Avorio, fermato in Germania, a Coblenza il 20 novembre scorso dovra' sostenere l'interrogatorio di garanzia, sempre nell'istituto penitenziario, alla presenza del Gip Claudia Matteini e del PM Giuliano Mignini. Guede, il "quarto uomo" nel giallo di Perugia, diventato "terzo" dopo l'uscita dalla scena di Lumumba Diya (finito agli arresti il 6 novembre insieme all'americana ed al barese e scarcerato il 20 novembre su richiesta della stessa Procura), potra' cosi' raccontare "tutto al magistrato" come ripetono i suoi legali Walter Biscotti, Nicodemo Gentile e Vittorio Lombardo. Nei due incontri in Germania con gli avvocati, nonche' nel primo colloquio con il giudice tedesco all'atto del riconoscimento e della notifica del mandato di cattura europeo richiesto dal Gip di Perugia, il giovane ha sempre ammesso, unico a farlo, di essere stato presente sulla scena del delitto e di avere visto, quello che sostiene essere l'assassino (italiano, di media statura, castano), fuggire dopo avere commesso il fatto (ed avergli rivolto intimidazioni dal sapore razzista). Contro Rudy, tuttavia, pesano gravi indizi ma, come ribadiscono i sui difensori, il ragazzo si dichiara estraneo alle accuse formulate nei suoi confronti. E' ovvio che la svolta che ci si attende e' legata al riconoscimento (tale possibilita' non e' stata naturalmente esclusa dall'interessato) del personaggio (forse gia' coinvolto nell'inchiesta o del tutto nuovo) che potrebbe avere commesso materialmente l'omicidio (gli avvocati dell'ivoriano hanno dichiarato di non avergli mostrato alcuna immagine e non e' chiaro comunque se lui abbia conosciuto o meno Raffaele Sollecito). 

(fonte: AGI)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©