Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

MEREDITH, PRESO IL 'QUARTO UOMO'


MEREDITH, PRESO IL 'QUARTO UOMO'
20/11/2007, 11:11

PERUGIA  E' stato catturato Rudy Hermann Guede, il cosiddeto quarto uomo, che sarebbe stato nella casa del delitto la notte in cui e' stata uccisa Meredith. A Guede, 21 anni, di origine ivoriana, apparterrebbe l'impronta insanguinata raccolta sul cuscino della ragazza assassinata a Perugia.

Guede e' stato catturato dall'Interpol a Magonza in Germania. Il 21enne ivoriano era ricercato dalla procura di Perugia, con mandato di cattura internazionale per violenza sessuale e omicidio aggravato in concorso di Meredith Kercher.

Rudy Hermann, sempre secondo indiscrezioni, sarebbe venuto in Italia da piccolo, presso una famiglia perugina, che ha però lasciato da qualche tempo interrompendo ogni rapporto. Alcune indiscrezioni segnalano che alla fine di ottobre sarebbe stato a Milano, dove sarebbe anche stato denunciato per un furto; secondo altre, la sua presenza a Milano sarebbe invece nei giorni immediatamente seguenti il delitto e sarebbe legata ad un'idenficazione fatta per il possesso di una piccola quantità di stupefacente. Nei suoi confronti - è stato confermato dagli inquirenti - c'é un mandato di cattura internazionale. Rudy Hermann ha giocato nella squadra di basket 'Nuova pallacanestro Perugia', nella stagione 2004-05, che allora militava nella serie C1. Il giovane, alto 1.79, ha giocato nel ruolo di guardia.

Secondo il padre di Raffaele Sollecito, arrestato per l'omicidio, Rudy sarebbe stato l'unico uomo presente in casa quando la studentessa inglese e' stata uccisa.

E potrebbe invece essere vicina la scarcerazione di Patrick Lumumba Diyai. L'istanza al Gip dovrebbe essere firmata nelle prossime ore  e contestualmente consegnata alla cancelleria del giudice.

RAGAZZO PERFETTO PER EX COMPAGNI - "Un ragazzo perfetto, sempre puntuale agli allenamenti, sempre disponibile ad aiutare gli altri e con il basket come sua grande passione": così descrivono Rudy Ermann Guede gli ex compagni di squadra della Uisp Pallacanestro Perugia, con la quale l'ivoriano era cresciuto nelle giovanili. Fino alla stagione 2004-2005 aveva giocato nel ruolo di guardia. Alla fine di quell'anno, quando il club perugino chiuse i battenti per fondersi con l'altra squadra della città, la Nuova Pallacanestro (dando vita al Perugia Basket), Ermann, poco più che maggiorenne, essendo nato il 12 dicembre del 1986, lasciò l'Umbria e si trasferì in Lombardia. Anche l'allora presidente della Uisp Perugia, Roberto Segoloni, che fa parte anche della dirigenza della nuova società, ha ricordato Guede come "un ragazzo più che perfetto". "Al punto da far ritenere - ha aggiunto - che tutto questo parlarne in relazione ad un fatto così grave per la nostra città sia da ritenere quanto meno prematuro"

DIFESA, PC SOLLECITO CONFERMEREBBE ALIBI - L'esito degli accertamenti condotti dalla polizia postale sul computer di Raffaele Sollecito confermerebbe che effettivamente il ragazzo la notte dell'omicidio di Meredith Kercher sia stato a casa a navigare in internet come da lui dichiarato agli inquirenti: lo si apprende dall'avvocato Tiziano Tedeschi, amico della famiglia Sollecito e uno dei tre legali che assiste lo studente di Giovinazzo.
(fonte: Ansa.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©