Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mesiano pedinato da Canale 5: insorgono ANM e FNSI


Mesiano pedinato da Canale 5: insorgono ANM e FNSI
16/10/2009, 15:10

Ha destato scalpore la trasmissione di Mattino 5 che ha fatto vedere il Giudice Mesiano, autore della sentenza che condanna la Fininvest a pagare 750 milioni alla CIR di De Benedetti, ripreso di nascosto nella sua normale attività di un sabato in cui non lavorava: una passeggiata per la strada con visita dal barbiere. I primi ad insorgere sono i responsabili della FNSI (Federaziona Nazionale della Stampa Italiana). Riprendendo l'intervista di Berlusconi, in cui il premier parlava di uso criminoso della TV, riferito alla trasmissione Annozero, la FNSI gli chiede : "Come considera l’uso della tv che è stato fatto dalla più importante rete Mediaset? Mattino 5 ha mandato in onda un servizio su Raimondo Mesiano, il giudice della sentenza Fininvest-Cir, che rassomiglia molto ad un pestaggio mediatico, del quale peraltro l’onorevole Berlusconi aveva già dato il preavviso nei giorni scorsi. Ci sembra un tema ben più rilevante che non le minacce di ritorsione sul canone Rai al solito segnate dal suo clamoroso conflitto di interessi".
Proteste anche da parte dell'ANM, che ha chiesto l'intervento del Garante della Privacy, a tutela del giudice, vittima di "ripetuti attacchi e inaccettabili insulti da parte di esponenti politici e organi di stampa".
In effetti, non si era mai vista una tale intrusione nella privacy di un uomo che non è personaggio pubblico nè ha ammesso le telecamere nella sua vita. Assomiglia molto ad una intimidazione per i giudici: "Occhio che vi sorvegliamo".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©