Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Messina: ora le vittime sono 24, ma si continua a scavare


Messina: ora le vittime sono 24, ma si continua a scavare
05/10/2009, 11:10

Continuano i lavori per liberare dal fango le strade nei Comuni colpiti dalle frane di giovedì scorso. Oggi è cominciata a Scaletta Zanclea la demolizione di un edificio di quattro piani, che il fango ha sventrato completamente, senza però abbatterlo. Ma il maltempo che continua, oltre a rendere difficoltoso e pericoloso il lavoro, per i possibili smottamenti, spesso cancella il lavoro fatto in precedenza, quindi le cose vanno a rilento.
Nel frattempo nella notte sono stati trovati i corpi di altre due donne. Ora il totale dei morti è di 24 persone, 29 sono ricoverate in ospedale con ferite serie o gravi e 40 sono i dispersi. Ma per loro le speranze sono sempre più ridotte. Gli sfollati invece sono 564, tutti alloggiati in albergo. Per loro si sta cominciando a muovere la solidarietà sia dei siciliani che del resto di italia. Per ora sono cittadini che raccolgono cibo, vestiti e giocattoli per i bambini e li portano negli alberghi.
Nel frattempo il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, dopo avere visitato ieri la zona colpita da un elicottero, ha promesso in conferenza stampa che la ricostruzione completa avverrà in 4-5 mesi e che verrà stanziato oltre un miliardo per la bisogna, al prossimo Consiglio dei Ministri. Dopo di che, come è suo solito fare, ha rifiutato sgarbatamente di rispondere alle domande dei giornalisti ed è andato via.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©