Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

METANO SU MARTE: INDIZIO DELL'ESISTENZA DI VITA?


METANO SU MARTE: INDIZIO DELL'ESISTENZA DI VITA?
15/01/2009, 20:01

Gli scienziati del Goddard Space Flight Center della Nasa hanno osservato su Marte stagionali emissioni di gas metano, e non escludono che il fenomeno possa essere la manifestazione di attività geologiche, se non addirittura 'spia' di un possibile processo biologico, tale per cui - come avviene sulla Terra - possono essere certi batteri a produrre metano. La notizia arriva dall’astrofisico Michel Mumma, autore di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Science. “Sulla terra, - spiega Mumma, - gli organismi viventi producono più del 90% del metano presente nell'atmosfera, mentre il 10% è di origine geochimica. Su Marte, il metano potrebbe essere una spia di una o dell'altra attività”. Il volume delle emissioni gassose scoperto su Marte è paragonabile a quello delle emissioni di metano sul nostro pianeta. “L'origine di queste emissioni continua ad essere un mistero - precisa Mumma nel suo studio, - l'età del metano da noi riscontrato continua ad essere indefinita”. “Sono state esplorate sia l'ipotesi di un'origine geochimica, sia quella di un'origine biologica - ha aggiunto lo studioso -, ma non si è avuto alcun consenso scientifico al riguardo''. Tra le ipotesi al vaglio, quelle che vogliono il metano prodotto dal magma o, come avviene sulla terra, da batteri.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©