Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Potrà essere utilizzata per il "Maggio dei monumenti"

Metro, inaugurata la linea 1 di via Toledo


.

Metro, inaugurata la linea 1 di via Toledo
12/04/2012, 17:04

NAPOLI – Cambia volto via Toledo. Ricordate il cantiere, quello che da anni occupava gran parte della strada ad angolo con via Diaz? Da qualche giorno non c’è più: questa mattina, infatti, è stata inaugurata la stazione della linea 1 della metropolitana di via Toledo . Le corse saranno attive per il "Maggio dei Monumenti". Al taglio del nastro i numero uno di Regione, Provincia e Comune con gli assessori delegati al trasporto. L’occasione merita emozione e non va nascosta. “Oggi è una giornata di grande emozione – sottolinea il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris – quello di oggi è il risultato di uno sforzo di tutte le istituzioni”. Il sindaco, nei suoi ringraziamenti non dimentica chi, quotidianamente si è impegnato materialmente alla realizzazione della nuova linea: “Un grazie particolare – dice – va agli operai che hanno lavorato sotto terra per consegnare alla città un nuovo servizio”.
E’ il presidente della Regione, Stefano Caldoro che ricorda gli anni 70, gli anni in cui prendeva spazio il progetto della metropolitana: “ Va ricordato lo sforzo fatto in passato. Noi dobbiamo lavorare tutti assieme per poter potenziare il servizio del trasporto su ferro.
Ci pensa, poi, l’assessore Sergio Vetrella a sottolineare la necessità di valorizzare il servizio del trasporto pubblico, sottolineando che l’incontro con il premier Mario Monti ha portato importanti novità anche per quanto riguardo lo sblocco di fondi importanti.
Il progetto della nuova metropolitana porta la firma di un architetto spagnolo. Il richiamo è al mare e tante sono le particolarità. Nel sottopasso c’è anche un muro di epoca aragonese, venuto alla luce durante i lavori. “E’ una vera opera d’arte – ribadisce il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro – colgo l’occasione per rivolgere un appello a tutti i napoletani, affinché possano conservare la struttura così come ci è stata consegnata”.
La speranza, tra l’altro, è che la nuova metropolitana potrebbe anche aiutare i napoletani ad assimilare lo “shock” della Ztl.
Al momento gli ingressi alla stazione sono due, entrambi collocati sulla strada, ma tra la fine di quest'anno e la fine del prossimo, sarà completata l'uscita a Montecalvario, alla quale la stazione è collegata da una galleria sotterranea, di circa 170 metri.
Dopo anni di lavori, la nuova fermata (che in futuro avrà anche un ingresso satellite ai Quartieri spagnoli), permetterà di raggiungere in pochi minuti Chiaia e con una breve passeggiata via Partenope, via Caracciolo e Borgo Marinari. Con l'operatività della stazione, si aggiungerà una terza fermata al servizio navetta da piazza Dante a piazza Borsa (Università). Per partire con il servizio regolare bisognerà poi attendere l'apertura della stazione di Garibaldi.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©