Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nuove indiscrezioni sull'autopsia

Michael Jackson: non l'ha ucciso un infarto!


Michael Jackson: non l'ha ucciso un infarto!
27/06/2009, 16:06

Il re del pop, Michael Jackson, continua a creare polemiche anche dopo la sua morte, avvenuta lo scorso 25 giugno.

Infatti, secondo alcune rivelazioni di Fox News, sul corpo della pop star non sarebbero emerse tracce che potrebbero far pensare ad un arresto cardiaco. Alcuni investigatori, che stanno lavorando per scoprire le cause della morte di Michael Jackson, ritengono che una combinazione di sostranze abbia fermato il cuore o i polmoni del cantante, che presentava uno stato fisico complessivo buono prima della sua morte.

Oltre a queste indiscrezioni della Fox News, notizie ufficiali arrivano da Craig Harvey, portavoce dell'uffico del medico legale che indaga sulla morte di Jackson. Harvey ha affermato che l'autopsia effettuata non ha evidenziato nessun segno di trauma, e nemmeno fa pensare che la morte sia stata procurata con dolo. Il portavoce aggiunge che però saranno necessari ulteriori esami per determinare con precisione le cause del decesso.

Sono previsti test tossicologici, polmonari e neuropatologici. I medici si mostrano ottimisti riguardo la possibilità di svelare l'effettiva causa della morte del cantante.

Intanto la polizia di Los Angeles ha rintracciato il medico personale di Michael Jackson, il cardiologo Conrad Robert Murray. L'uomo al momento non risulta indagato, anche se i suoi contatti con la star risultano risalire ad un anno fa.

La famiglia Jackson, nel frattempo, si è riunita nella residenza di Encino (Los Angeles) per organizzare i funerali e per occuparsi dei tre figli di Michael.

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©