Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ricominciano gli attacchi della magistratura

Migranti: il Tar e la Procura contro la Sea Watch


Migranti: il Tar e la Procura contro la Sea Watch
18/06/2019, 16:15

ROMA - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dai legali della Sea Watch contro la notifica del divieto di ingresso nelle acque territoriali e del divieto di sbarcare i migranti, fatta dal governo italiano sulla nave stessa dalla Guardia di Finanza. Quindi quei divieti secondo il Tar sono legittimi. 

Contemporaneamente la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo di indagine (al momento contro ignoti, ma è solo un pro forma) per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La competenza è stata radicata in quella procura perchè il riferimento è alla decina di migranti che sono stati sbarcati dalla Sea Watch in quanto bisognosi di cure mediche immediate. Insomma, ancora una volta la magistratura lavora per impedire che vengano salvati i migranti. Esattamente come vuole il Ministro dell'Interno Matteo Salvini e l'intero governo. Il tutto naturalmente senza costrutto: non si può avere un favoreggiamento senza dimostrare di aver ricevuto un vantaggio commettendo un reato. E se salvare le persone dall'annegamento è un reato, allora tanto vale cancellare il Tribunale di Norimberga e le sue sentenze. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©