Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La società della Vos Thalassa nega violenze a bordo

Migranti: la Diciotti bloccata nel porto di Trapani da Salvini


Migranti: la Diciotti bloccata nel porto di Trapani da Salvini
12/07/2018, 16:33

TRAPANI - I capricci del Ministro dell'Interno Matteo Salvini stanno tenendo i 67 migranti a bordo del pattugliatore Diciotti, della Guardia Costiera italiana. La nave è ormai nel porto di Trapani, ma Salvini pretende che i primi a scendere siano colui che ha indicato come colpevoli di presunte violenze a bordo della Vos Thalassa (un ghanese e un sudanese) e che scendano ammanettati. Ma un provvedimento del genere deve partire dlala Procura di Trapani; la quale radicherà la propria competenza solo dopo che i migranti saranno scesi a terra. Come si vede, un loop interminabile perchè nessuno ha il coraggio di ricordare a Salvini che lo sbarco non è nella sua competenza. 

A proposito delle presunte violenze a bordo della Vos Thalassa, si è fatta viva la società proprietaria della nave. Che in un comunicato ha detto che non c'è stata alcuna violenza a bordo della nave, solo del nervosismo e delle proteste verbali quando i migranti hanno saputo che rischiavano di essere riportati nei campi di concentramento esistenti in Libia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©