Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Un'altra vittima di una legge che punisce l'intenzione

Milano: arrestato egiziano di 22 anni per terrorismo


Milano: arrestato egiziano di 22 anni per terrorismo
21/11/2018, 09:28

MILANO - Un egiziano di 22 anni è stato arrestato a Milano, con l'accusa di terrorismo. Secondo l'accusa infatti, l'uomo avrebbe dichiarato - parlando con gli amici - di essere un "lupo solitario" legato all'ISIS e di aver avuto un addestramento militare molto approfondito. Il 22enne era tenuto infatti sotto controllo dalla Procura di L'Aquila, da cui è partito l'ordine di carcerazione, che ne intercettava le telefonate. A causa di queste dichiarazioni, l'uomo ora rischia la condanna al carcere. Altre due persone straniere sono indagate e contro di loro è stato disposto un decreto di espulsione preventivo. 

Si tratta di leggi che puniscono le presunte intenzioni di persone che materialmente non hanno fatto nulla. Ma tanto a chi interessa se il diritto e la Costituzione non vengono applicate per coloro che hanno la pelle scura? Basta riflettere sul fatto che non esistono altre leggi che puniscono un incensurato che non ha fatto nulla. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©