Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una grave violazione del Codice Penale

Milano: avvocato trova sentenza del giudice prima del processo


Milano: avvocato trova sentenza del giudice prima del processo
10/02/2010, 16:02

MILANO - Grave episodio accaduto alla Corte d'Appello di Milano. L'Avvocato Cerruti, del foro di Napoli, va in Cancelleria e chiede di poter guardare il fascicolo, per valutare meglio i punti su cui incentrare la difesa del suo imputato, condannato in primo grado ad otto mesi per un furto avvenuto durante il Gran Premio di Monza, lo scorso 14 settembre. Avuta l'indicazione della scrivania del Presidente della Corte, su cui si trova il fascicolo, l'avvocato apre quello intitolato "Tribunale di Monza - Francesco Basile" (nome dell'assistito dell'avvocato Cerruti, ndr). E con sua grande sorpresa ci trova la sentenza già scritta, in cui è stato deciso di respingere l'appello, elencando anche punto per punto i vari motivi. Una sentenza, poi, debitamente firmata dal Presidente.
A quel punto l'Avvocato Cerruti ha chiamato il Cancelliere perchè mettesse a verbale che aveva trovato la sentenza già firmata prima dell'inizio del processo e ha denunciato l'accaduto all'Ordine degli Avvocati di Napoli e di Milano. Così il processo è stato assegnato ad altra sezione del Tribunale.
Il Giudice incriminato però ha detto che quelli erano solo appunti e che comunque la decisione è collegiale. Ma visto che era una cosa scritta al PC e con tanto di firma, accuratamente dettagliata nelle motivazioni, appare difficile credere che si possa essere trattato solo si "appunti". Quella era una sentenza, e il fatto che fosse pronta prima del processo lancia serie ombre sull'operato dell'intera Corte inizialmente scelta per questo processo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©