Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Insieme a lui, stessa richiesta per 11 imputati

Milano: chiesto il rinvio a giudizio di Formigoni per corruzione


Milano: chiesto il rinvio a giudizio di Formigoni per corruzione
08/05/2013, 13:41

MILANO - La Procura di Milano chiede che Roberto Formigoni venga processato per il reato di corruzione. La vicenda è quella relativa alla Fondazione Maugeri e ai tanti "regali" che Formigoni avrebbe ricevuto - secondo l'accusa - in cambio di delibere regionali favorevoli. In totale tra viaggi, vacanze ed altre cose, l'ex governatore della Lombardia avrebbe ricevuto un controvalore tra gli 8 e i 9 milioni. La Maugeri invece ha ricevuto oltre 200 milioni di soldi pubblici. 
Insieme a Formigoni la richiesta di ribnvio a giudizio è stata presentata anche per Pierangelo Daccò, Carlo Lucchina, Antonio Simone, Mario Cannata, Gianfranco Parricchi, Carlo Farina, Paolo Enrico Mondia, Nicola Sanese, Alberto Perego, Maria Alessandra Massei e Carla Vites, la moglie di Antonio Simone. Altre cinque persone (Umberto Maugeri, Costantino Passerino, Gianfranco Mozzali, Claudio Massimo e Sandro Fenyo) hanno presentato richiesta di patteggiamento. Anche la Fondazione Maugeri ha presentato una richiesta di patteggiamento per un milione di euro, offrendo in garanzia immobili per un valore totale di oltre 15 milioni. 
Ora tocca al Gip decidere, in una udienza che si terrà nei prossimi giorni.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©