Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Feriti alcuni poliziotti, un militare e diversi clandestini

Milano: Cie in rivolta, tre immigrati fuggiti


Milano: Cie in rivolta, tre immigrati fuggiti
18/07/2010, 14:07

MILANO - Un'imponente rivolta esplosa all'interno del Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di via Corelli a Milano, ha procurato il ferimento di sei poliziotti ed un militare dell'esercito, diversi immigrati (due sono finiti in ospedale) e la denuncia di sette ospiti del centro.
All'appello mancano al momento tre clandestini che, durante i tafferugli, sono riusciti a fuggire e a far perdere le proprie tracce. Secondo le prime notizie diffuse dalla polizia, verso le 12:30  e la una e mezza, una trentina di extracomunitari hanno distrutto il sistema d'allarme, alcuni oblò blindati delle porte delle camere, diversi distributori automatici e poi sono saliti sui tetti del Cei; con 10 di loro che hanno fin da subito tentato l'evasione. Di questi sette sono stati fermati poco prima di poter superare la recinzione e poi denunciati per resistenza, danneggiamento e lesioni. Altri tre, come precisato in incipit d'articolo, sono invece riusciti a far perdere le loro tracce.
Per la precisione, come si legge testualmente anche su Apcom, si tratta "di un cittadino marocchino 35enne con precedenti per furto e spaccio, un suo connazionale 39enne e un 24enne tunisino"; tutti trattenuti al Cie per la violazione delle norme sull'immigrazione. In ogni caso, dalle prime notizie diffuse dal San Raffaele, nessuno dei ricoverati versa in condizioni preoccupati e, le ferite riportate, risultato dunque guaribili in pochi giorni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©