Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

I milanesi segnaleranno i negozianti evasori

Milano: cittadini e Guardia di Finanza uniti contro gli evasori


Milano: cittadini e Guardia di Finanza uniti contro gli evasori
08/04/2013, 11:58

MILANO - Il Coordinamento dei comitati milanesi ha sottoscritto un patto con la Guardia di Finanza per dare una mano alla lotta all'evasione fiscale. L'accordo, stretto alla presenza del questore Luigi Savina e del comandante provinciale dei carabinieri Salvatore Luongo, consisterà nel segnalare alla Guardia di Finanza tutti coloro che evadono: negozianti che non battono gli scontrini, artigiani o professionisti che si fanno pagare senza rilasciare ricevuta, ecc. In fondo, già adesso il Coordinamento dei comitati si preoccupa di avvisare Polizia e Carabinieri, nei casi in cui vengano visti dei crimini, come lo spaccio o i furti. Hanno semplicemente ampliato il loro orizzonte, immettendoci un altro reato tra quelli da segnalare. 
 Il Coordinamento dei comitati milanesi rappresenta una realtà relativamente piccola, con 10 mila iscritti. Tuttavia è chiaro che questo è un inizio. E il loro primo obiettivo sono i bar della movida milanese, che raramente fanno gli scontrini, come dimostrato dalla stessa Guardia di Finanza: a parte le multe, un paio di volte che sono stati fatti controlli a tappeto sotto il governo Monti, diversi locali hanno di fatto allontanato i propri clienti per non far risultare un divario spropositato tra le entrate "ordinarie" e quelle di quella particolare serata. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©