Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: Comune sospende i pagamenti ai Blue Berets


Milano: Comune sospende i pagamenti ai Blue Berets
07/07/2009, 09:07

Solo pochi giorni fa in tutti i TG campeggiavano servizi sulle ronde che i Comuni cominciano ad usare, in ossequio alla nuova legge sulla sicurezza approvata alcuni giorni fa. E come esempio veniva mostrato il Vice Sindaco di Milano, Riccardo De Corato, con le ronde milanesi dei Blue Berets. Chi ha visto e ricorda le immagini, ricorda alle spalle di De Corato due o tre ragazzoni, in posizione di riposo. Nelle dichiarazioni si sottolinea come fanno parte del gruppo anche due stranieri e due donne. Tutto bene?
No. Infatti il Presidente dei Blue Berets è Vincenzo Scavo, che "La Repubblica" ha scoperto essere parte della Guardie Nazionali Italiane, gruppo che si è fatto molta pubblicità su Internet, proponendosi come gruppo per le ronde, attraverso appelli del suo capo, Gaetano Saya. Saya è sotto inchiesta per aver cercato di creare un servizio segreto privato parallelo ed ora ha creato questo gruppo, con divise in stile "camicie brune" nazista e chiari riferimenti al fascismo e al nazismo, compreso il saluto, fatto a braccio teso con le tre dita centrali della mano tese e aperte. Insomma, si tratta di un connubio poco raccomandabile. Soprattutto visto che a finanziare i Blue Berets era appunto il Comune.
Ci sono state forti reazioni politiche. Con De Corato che cerca di giustificarsi dicendo che "il Comune non poteva sapere dell'appartenenza di Scavo all'Msi, perché l'associazione ha vinto una gara e non si può indagare sul credo politico dei partecipanti". Ma questa presa di distanze non basta agli altri partiti. Emanuele Fiano (PD) ha fatto una interrogazione al Ministro dell'Interno Roberto Maroni in proposito; l'UdC ha chiesto che i soldi stanziati per le ronde - 500 mila euro - siano dati ai Vigili Urbani. Ma anche all'interno del PdL ci sono molti mal di pancia, se persino Ignazio La Russa ha protestato contro la scelta di finanziare queste ronde.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©