Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lo rivela un suo collaboratore; l'Egitto protesta

Milano: concesso asilo politico all'ex Iman di viale Jenner


Milano: concesso asilo politico all'ex Iman di viale Jenner
27/05/2010, 15:05

MILANO - L'ex Iman della moschea di viale Jenner, a Milano, l'egiziano Abu Imad, ha avuto la protezione offerta dall'asilo politico. A dirlo Muhammad Rida al-Badri, membro della comunità islamica lombarda, che l'ha assicurato ad un quotidiano arabo. Secondo al-Badri, l'asilo sarebbe stato concesso verso metà aprile, prima della sentenza della Cassazione che confermava la condanna a 3 anni ed 8 mesi inflittagli dai Tribunali italiani per associazione a delinquere con finalità terroristiche.
Al-Badri ha anche spiegato il perchè della scelta: "Abu Imad ha ottenuto ora l'asilo politico dall'Italia, pur avendolo chiesto ben 17 anni fa, perché in questo modo le autorità italiane vogliono impedire che venga consegnato a quelle egiziane, come già chiesto dal Cairo. Per diversi motivi vogliono che Abu Imad rimanga nelle carceri italiane; e uno di questi è quello di evitare nuove critiche da parte dell'Unione europea nel caso in venisse consegnato all'Egitto. Così l'Italia vuole evitare che si parli delle violazioni dei diritti umani commesse in passato per non portare questi fatti a conoscenza dell'opinione pubblica ed evitare ulteriori polemiche, come è avvenuto invece nel caso dell'altro imam egiziano che operava a Milano, Abu Omar".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©