Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intervento presto anche sull'Ecopass

Milano: da domani scatta l'aumento dei biglietti Atm


Milano: da domani scatta l'aumento dei biglietti Atm
31/08/2011, 15:08

MILANO - Cominciano a ripercuotersi sui cittadini le prime misure che l'amministrazione di Giuliano Pisapia ha dovuto prendere per turare le falle di un bilancio comunale con un forte deficit, causato da una serie di entrate sopravvalutate o dubbie. A partire dal primo settembre, toccherà ai biglietti dell'Atm (cioè il trasporto pubblico cittadino) aumentare del 50%: da un euro ad un euro e mezzo quello base, con tutti gli altri in proporzione. Fino al 30 settembre quelli da un euro saranno comunque validi ed utilizzabili; dopo eventuali biglietti residui potranno essere portati agli Atm Point che li sostituiranno con i nuovi, previa integrazione dell'importo.
La decisione di aumentare i biglietti non è piaciuta alla Lega - che pure ha una pesante corresponsabilità nell'aver approvato il bilancio di quest'anno con i suddetti buchi di bilancio - che ha proposto il cosiddetto "ticket crossing": chi usa un biglietto e scende dal mezzo pubblico prima della scadenza temporale del biglietto stesso, può metterlo in apposite cassettine a disposizione di altre persone. La Lega Nord, per mezzo dell'eurodeputato Matteo Salvini, ha fatto sapere che metterà apposite cassettine a numerose fermate.
Novità sono previste anche per quanto riguarda l'ecopass, che dovrebbe diventare a tariffa unica (ora è differenziato a seconda della tecnologia con cui è costruito un veicolo), di 4 o 5 euro. Per i veicoli più inquinanti potrebbe esserci addirittura il divieto di accesso all'interno della zona centrale della città. Resta il problema di come regolarsi con gli artigiani e con i mezzi che entrano solo per scaricare: finora avevano delle fasce orarie dove potevano entrare gratuitamente; ma adesso? Insomma, ci sono una serie di particolari da mettere a punto, da parte dell'amministrazione comunale, e il tempo corre: il nuovo ecopass dovrebbe partire da gennaio, e per allora tutto dovrà essere sistemato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©