Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Erano accusati di truffa ai danni del Comune

Milano: derivati, assolti i manager delle 4 banche estere

La sentenza d'appello ribalta il verdetto di primo grado

Nella foto la  4a corte d'Appello di Milano
Nella foto la 4a corte d'Appello di Milano
07/03/2014, 12:35

MILANO - Le quattro banche estere (Deutsche Bank, Depfa Bank, UBS e JP Morgan),  accusate di truffa aggravata ai danni del Comune di Milano in relazione a operazioni effettuate sui contratti derivati durante le giunte Albertini e Moratti, sono state tutte assolte .

La sentenza d'appello ribalta “in toto” il verdetto di primo grado, quando i 4 istituti di crediti erano stati condannati a una sanzione pecuniaria pari a un milione di euro ciascuna e il tribunale aveva stabilito, per tutte le 4 banche, una confisca complessiva da circa 88 milioni di euro.

Sempre al termine del processo di primo grado, erano stati tutti condannati i nove manager imputati (con pene inferiori a un anno e con sospensione condizionale della pena) tra i quali figura anche Gaetano Bassolino, figlio dell'ex governatore della regione Campania.

Oggi, invece, i giudici della 4a corte d'Appello di Milano hanno emesso una sentenza di assoluzione con formula piena ''perche' il fatto non sussiste'' sia nei confronti dei 4 istituti di credito (processati ai sensi della legge 231 sulla responsabilità oggettiva di enti e società  per reati commessi dai loro dirigenti) sia nei confronti dei nove manager. 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©