Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Fiom chiede l'intervento di Formigoni

Milano: due operai salgono su una gru per la Cig


Milano: due operai salgono su una gru per la Cig
09/04/2010, 13:04

MILANO - Due operai della ditta Raimondi di Legnano sono saliti questa mattina su una gru alta 60 metri, proprio davanti alla sede del Consiglio Regionale. Protestano perchè sta per scadere la cassa integrazione straordinaria che era stata concessa ai 21 operai della ditta che non erano stati riassegnati dal gruppo Ramco, del Qatar, che aveva acquistato la Raimondi. Per questo chiedono che venga assegnata loro la cassa integrazione in deroga, unica loro alternativa al licenziamento.
Ma qui sorge un problema burocratico: la cassa integrazione in deroga può essere assegnata solo con l'autorizzazione del Tribunale Fallimentare, il quale non firma in quanto questa scelta incide sul Tfr. I lavoratori si sono dichiarati disponibili a rinunciare ad una quota di Tfr, per avere la Cig, ma si tratta di un diritto indisponibile, cioè non rinunciabile.
Per questo la Fiom di Milano ha chiesto l'intervento della giunta regionale, per sbloccare questa situazione di impasse. Che ha risposto a breve giro di posta con Gianni Rossoni, assessore all'istruzione, formazione e lavoro della Regione: "La Regione Lombardia si è mossa subito questa mattina, per fare fronte al diniego del giudice e ha fatto sì che lo stesso giudice autorizzasse il curatore a chiedere la cassa integrazione in deroga. Ci sarà una riunione con le parti il 12 aprile, stanno partendo in questo momento le lettere di convocazione". Sperando che questo basti a convincere il Tribunale Fallimentare

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©