Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Il governatore iscritto già dal 14 giugno scorso

Milano: Formigoni indagato per corruzione internazionale


Milano: Formigoni indagato per corruzione internazionale
25/07/2012, 19:01

MILANO - Era un sospetto, ma adesso è certezza: Roberto Formigoni, governatore della Lombardia, è iscritto nel registro degli indagati, con l'accusa di corruzione aggravata dalla transnazionalità. 
L'indagine è partita dall'esame della vicenda relativa alla Fondazione Maugeri e al faccendiere Pierangelo Daccò. Secondo quanto ipotizzato dalla Procura di Milano, la Fondazione avrebbe distratto circa 70 milioni utilizzati - in tutto o in parte - per Formigoni, ricevendone in cambio delibere che rendessero rimborsabili spese che prima non lo erano. L'aggravante della transazionalità starebbe nel fatto che parte dei soldi sono stati esportati illegalmente in Svizzera. 
Secondo quanto reso noto dal Procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati, Formigoni era stato iscritto nel registro degli indagati sin dal 14 giugno scorso; ma inizialmente, come prevede la legge, era stato deciso di tenere segreta questa iscrizione. Ora è stata resa nota perchè è stato notificato al governatore un invito a comparire per rispondere dei fatti comprasi tra il 2001 e il novembre 2011

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©