Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Milano, giovane soccorsa dopo aggressione sessuale


Milano, giovane soccorsa dopo aggressione sessuale
08/02/2009, 20:02

Una ragazza di 19 anni, a Milano, si e' recata al pronto soccorso dicendo di essere rimasta vittima di uno stupro avvenuto nei giardinetti del suo quartiere, la Bovisasca, nella periferia nord del capoluogo lombardo. L'episodio, riferito oggi, sarebbe avvenuto ieri intorno alle 18. La Polizia, che indaga sulla vicenda, sta ancora cercando riscontri a quanto raccontato anche perche' al momento non sarebbe stata ancora formalizzata alcuna denuncia, che probabilmente verra' presentata domani. Secondo i primi elementi trapelati dall'assoluto riserbo delle forze dell'ordine e che - viene precisato - sono ancora tutti da verificare, la ragazza, intorno alle 18, ha accompagnato un'amica a casa. Poi, prima di rincasare, ha deciso di attardarsi qualche minuto a fumare una sigaretta nei giardinetti del quartiere, un punto poco frequentato ma non troppo lontano, abbastanza famigliare da farla sentire sicura. E' stato in quel momento che un uomo, forse straniero, l'ha avvicinata con la scusa di chiedere l'ora e poi l'ha improvvisamente aggredita alle spalle. Lo sconosciuto, sempre secondo le prime dichiarazioni, sarebbe riuscito ad avere la meglio su di lei, e a compiere del tutto o in parte lo stupro, ma la giovane ad un certo momento avrebbe trovato la forza per reagire, urlando e colpendolo con un pugno al volto tanto da metterlo in fuga. Quindi e' andata a casa, e dopo aver raccontato tutto ai genitori si e' recata prima all'ospedale di Niguarda e poi alla clinica Mangiagalli, dove i medici l'hanno indirizzata perche' li' e' attivo un servizio medico specializzato nel supporto ai casi di violenza sessuale. Sono stati gli stessi medici ad avvisare anche il 113. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©