Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Protagonista della vicenda un camionista di 58 anni

Milano: gli negano l’aumento, lui spara


Milano: gli negano l’aumento, lui spara
18/09/2012, 19:27

MILANO – E’ bastato un “no” a scatenare l’ira di Pasquale Stigliano, autotrasportatore di 58 anni. L’uomo originario di Matera, ma residente nell'hinterland milanese, ha sparato ai propri datori di lavoro perché si è visto negare un aumento di stipendio.

Andiamo con ordine. Martedì il 58enne si è recato nell’ufficio della ditta Ibf, qui ha incontrato i suoi datori di lavoro ed ha fatto loro la sua richiesta. Erano presenti il dirigente ed il capo officina, entrambi di 42 anni. Dopo il rifiuto, ne è nata una discussione accesa. E’ stato allora che Pasquale ha deciso di estrarre la pistola, una Smith & Wesson, e di sparare contro i due.

I colpi, in totale cinque, sono stati sparati ad altezza uomo, ma fortunatamente non hanno colpito nessuno.

Immediatamente sono stati allertati i carabinieri, che hanno ammanettato il 58 enne e trasportato al carcere di San Vittore dove ora è detenuto. Contro di lui c’è l’accusa di tentato omicidio. Dalle prime indagini dei militari, è emerso che l’arma in possesso dell’uomo era regolarmente detenuta. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©