Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: gli operai sulla gru, "Restiamo qui se non si apre una trattativa seria"


Milano: gli operai sulla gru, 'Restiamo qui se non si apre una trattativa seria'
06/08/2009, 09:08

Continua alla INNSE di Milano la protesta dei cinque operai che sono saliti sul carro ponte, all'altezza di dieci metri, decisi a resistere ad oltranza. Ed ormai sono 48 ore che i cinque sono in cima alla gru, con la Polizia che ieri ha permesso che passassero cibo ed acqua per i cinque solo dopo estenuanti trattative. Ma i cinque non demordono: scenderanno solo se e quando ci sarà una trattativa seria che garantisca il futuro dell'azienda.
Ma una trattativa è proprio quella che ha escluso Silvano Genta, proprietario della fabbrica, che ieri in conferenza stampa ha addossato tutte le responsabilità sulla Provincia, rea di non aver riqualificato la metà degli operai, come era negli accordi, e di avergli fatto perdere 6 milioni. In realtà Genta ha comprato la fabbrica per soli 700 mila euro, cioè a prezzi di realizzo e anche meno.
L'unica cosa che Genta ha concesso è stata la riassunzione di 13 operai e qualche incentivo per 25 operai vicini alla pensione. Una soluzione di compromesso evidentemente troppo debole, per i tanti operai coinvolti. Nel frattempo, nonostante lettere ed interviste con cui è stata richiesta la mediazione del governo e del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nessuna risposta è arrivata agli operai.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©