Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il fratello di Ignazio è assessore regionale alla sicurezza

Milano: indagato anche Romano La Russa per finanziamento illecito


Milano: indagato anche Romano La Russa per finanziamento illecito
19/03/2012, 14:03

MILANO - Siamo arrivati a 10 consiglieri regionali su 80. Non è una gara per raggiungere uno stimabile obiettivo, bensì il numerod ei consiglieri regionali della Lombardia finiti sotto l'occhio attento della magistratura. Il decimo, cioè l'ultimo in ordine di tempo ad essere indagato, è Romano La Russa, fratello dell'ex Ministro della Difesa Ignazio. Contro di lui c'è il sospetto di un finanziamento illecito.
Il suo nome esce fuori da una indagine sull'Aler, la società pubblica che gestisce gli immobili di edilizia popolare. Nel corso dell'indagine, secondo la Procura di Milano, alcuni imprenditori ed alcuni funzionari regionali si sarebbero messi d'accordo per aggirare le leggi ed impedire aste pubbliche, frazionando i lavori in numerosi lotti, ognuno dei quali di valore molto basso.
Nell'ambito di questa indagine, si è scoperto che uno degli imprenditori avrebbe finanziato, con 10 mila euro, diverse candidature alle elezioni regionali del 2010 e a quelle comunali di Milano del 2011. Tra i beneficiari di queste cifre, Romano La Russa ma anche Marco Osnato, consigliere comunale del Pdl a Milano e genero di Ignazio La Russa.
Al sito Affaritaliani.it, La Russa dichiara di non saperne niente e di essere indagato "per dei manifesti a Vercelli". Dichiarandosi comunque estraneo ai fatti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©