Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dagli atti si scopre che Ruby era ad Arcore a 16 anni

Milano: la Procura chiude le indagini su Fede, Mora e Minetti

Tra tre settimane, la richiesta di rinvio a giudizio

Milano: la Procura chiude le indagini su Fede, Mora e Minetti
15/03/2011, 17:03

MILANO - La Procura di Milano ha deciso di notificare a Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti l'avviso di conclusione indagini, ai sensi dell'articolo 415 bis. Lo si aspettava da tempo, perchè sembrava inizialmente che dovesse avvenire pochi giorni dopo la richiesta di rinvio a giudizio immediato avanzata per Silvio Berlusconi. Ma a quanto pare ci sono state lungaggini dovute all'esame dei messaggi audio contenuti nei Blackberry delle ragazze dell'Olgettina, e questo ha ritardato tutto
Ora gli imputati hanno 20 giorni per presentare documenti (le cosiddette "memorie difensive") o per chiedere di essere interrogati dal Pm. Dopo di che le parti si rivedranno davanti al Gip, che dovrà decidere chi verrà processato e chi no. Intanto è stata smentita una indiscrezione uscita alcuni giorni fa: la Minetti non uscirà dal processo chiedendo il patteggiamento. SI tratta di una possibilità che la legge offre: accusa e difesa si accordano sulla pena per l'imputato e questo non stabilisce, legalmente, alcuna responsabilità dell'imputato. In "premio", l'imputato ha uno sconto sulla pena fino ad un terzo.
Intanto dagli atti si scopre che i magistrati hanno accertato che Karima El Marough, alias Ruby Rubacuori, ha cominciato a frequentare Arcore sin da settembre 2009, cioè quando aveva solo 16 anni, dato che la ragazza è nata il primo novembre del 1992. Una singolare velocità, considerando che aveva conosciuto Emilio Fede ad un concorso di bellezza - dove il direttore del TG4 faceva parte della giuria - in Sicilia ad agosto 2009.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©