Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Per l'accusa di peculato, anche la Minetti e Renzo Bossi

Milano: la Procura processerà 65 consiglieri regionali


Milano: la Procura processerà 65 consiglieri regionali
06/03/2014, 10:44

MILANO - La Procura di Milano si prepara a chiedere il rinvio a giudizio di 65 consiglieri regionali, con le accuse di peculato e truffa aggravata (per due di loro). Il filone è quello delle spese pazze, fatte con i rimborsi concessi dalla Regione Lombardia. 

I Pm nel corso delle indagini hanno fatto controlli precisi, riducendo le cifre inizialmente contestate e decidendo per l'archiviazione per una ventina di ex assessori, le cui spese - per quanto definite "discutibili" e al limite della responsabilità contabile - sono comunque coerenti con la legge. 

La maggior parte dei consiglieri ed ex consiglieri regionali sono di centrodestra; tra loro Nicole Minetti (quasi 20 mila euro) e Renzo Bossi (oltre 15 mila euro). Ma ci sono anche alcuni esponenti del centrosinistra, come la ex capogruppo di Sel Chiara Cremonesi, a cui vengono contestate spese per oltre 80 mila euro. Ma anche Luca Gaffuri (10 mila euro) e Carlo Spreafico (40 mila euro), entrambi del Pd. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©