Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' solo l'ultimo caso in Italia di una lunga serie

Milano: lancio di urina contro un locale gay


Milano: lancio di urina contro un locale gay
04/11/2013, 13:25

MILANO - Innaffiati di urina, per essere entrati in un locale notoriamente frequentato da gay: è questa la sorte che è toccata agli ignari avventori del bar Mono, di Milano. I quali, verso le 2 di domenica sono stati fatti oggetto di bottiglie piene di urina lanciate da una macchina in corsa. Per il fatto che si trattasse di un atto omofobo, nessun dubbio: molti testimoni hanno sentito, appena prima del lancio, una serie di insulti contro i gay. 
Per fortuna i danni si sono limitati a qualche vestito macchiato e puzzolente, niente di grave. Ma è l'ennesimo sintomo di un odio che non viene perseguito come dovrebbe, nè dalle forze dell'ordine - troppo inclini a considerare questi episodi come delle ragazzate - nè dalla politica che si guarda bene dall'approvare una legge che inserisca nel Codice Penale l'omofobia tra le aggravanti dei reati di violenza. E' di una settimana fa l'ultimo caso, l'aggressione a Torino di un ragazzo gay mentre tornava a casa. Ed ora questo. Aspettiamo di vedere i gay messi al rogo, prima di intervenire?  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©