Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il comico di Zelig nelle indagini

Milano: narcotraffico, blitz dei Cc coinvolge anche Pucci


Milano: narcotraffico, blitz dei Cc coinvolge anche Pucci
06/03/2012, 19:03

MILANO – Possibili guai in vista per il comico Andrea Baccan, in arte Pucci. Il volto noto di Zelig, sarebbe stato coinvolto in un'operazione contro il narcotraffico effettuata dai Carabinieri di Milano. Al centro delle indagini ci sarebbero le sue frequentazioni con Luigi Magrini, uno degli esponenti di spicco dell'organizzazione criminale individuata, arrestato dai Carabinieri. L’inchiesta, chiamata Wihite, avrebbe messo in evidenza anche i suoi legami con Jacov Kontic, un latitante serbo-montenegrino iscritto nella lista dei più pericolosi del ministero dell'Interno e referente degli italiani per la droga proveniente dai Balcani e dal Sudamerica.
Ecco perché, dopo aver valutato tutti questi elementi, gli inquirenti hanno deciso di disporre la perquisizione della sua abitazione, che è avvenuta questa mattina.
L’accusa nei confronti del cabarettista è di aver comprato almeno una dosa di cocaina da Magrini. Nella perquisizione della sua abitazione però non sarebbe stato trovato nulla.
Immediatamente il comico, attraverso il suo legale Danilo Buongiorno ha dichiarato la propria totale estraneità da qualsivoglia coinvolgimento di natura giudiziaria. “Il comico -- spiega l'avvocato in una nota diffida chiunque dall'utilizzo improprio del suo nome e della sua immagine posto che lo stesso è del tutto esente da ogni responsabilità in relazione ai fatti divulgati”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©